Presentazione roadmap congresso regionale

Presentazione roadmap congresso regionale
Si è svolta questa mattina, nella sede regionale del Partito Democratico una conferenza stampa indetta dalla Commissione regionale per il congresso utile a rendere note le regole e la tempistica del prossimo congresso.

Come è noto, l’ ultima assemblea regionale ha scelto il metodo delle primarie aperte per indicare la nuova o il nuovo segretaria/o regionale del PD.
Queste si svolgeranno il 19 dicembre p.v. in seggi, sedi, luoghi deputati che verranno definiti entro il 5 dicembre in accordo con le Federazioni e ove possibile sullo schema delle passate primarie nazionali.

Potranno partecipare al voto iscritti/iscritte ed elettrici/elettori, giovani che abbiano compiuto i 16 anni di età e cittadini extracomunitari aventi titolo al soggiorno e iscritti in apposito registro entro il 5 dicembre; per quanti non siano iscritti al PD è previsto un contributo di € 2.

Tutti quelli che andranno a votare dovranno essere in possesso del Green Pass e ci sarà massima attenzione al rispetto di tutte le norme anti Covid.
Il 20 novembre entro le ore 20 è il termine ultimo per la presentazione delle candidature e i  candidati dovranno risultare iscritti entro la stessa data.
Ogni candidato depositerà il suo programma e la/le liste di appoggio alla sua candidatura che dovrà/dovranno rispettare  l’alternanza di genere, pena la decadenza della/e lista/e stesse.
A conclusione del voto, che si svolgerà dalle ore 8 alle 20 del 19 dicembre, la Commissione regionale per il Congresso, visti i verbali pervenuti  dai diversi territori, comunicherà il risultato finale convocando entro 20 giorni la prima nuova assemblea regionale, presumibilmente entro il 9 gennaio 2022.
Tale Assemblea sarà composta da 80 eletti  così suddivisi a livello provinciale secondo quanto stabilito dal Regolamento quadro per  l’elezione del Segretario regionale

Ancona

26

Ascoli Piceno

10

Fermo

9

Macerata

16

Pesaro - Urbino

19

 
Nel caso che nessun candidato abbia raggiunto la maggioranza assoluta dei consensi, i delegate/i procederanno all’elezione del segretario regionale del PD con il metodo del ballottaggio tra i due candidati che avranno ricevuto più voti.
Durante il percorso del Congresso regionale saranno rinnovati anche i diversi livelli organizzativi  del Partito Democratico dai  circoli alle  Unioni comunali  alle Segreterie provinciali e relative Assemblee.