PD Marche, direzione unanime sulla doppia preferenza. Gostoli: “Voglio Regione virtuosa sulla parità di genere”

PD Marche, direzione unanime sulla doppia preferenza. Gostoli: “Voglio Regione virtuosa sulla parità di genere”
PD MARCHE. GOSTOLI: VOGLIO REGIONE VIRTUOSA SU PARITÀ DI GENERE
DISCUSSIONE L.ELETTORALE È DI TUTTO PARTITO NON SOLO CONSIGLIERI. (DIRE)

Ancona, 21 mar. - "L'auspicio e' quello di portare al piu' presto le Marche tra le regioni virtuose sul tema della parita' di genere". Cosi', alla Dire, il segretario regionale del Pd Giovanni Gostoli commenta l'esito della direzione di ieri sera che si e' espressa all'unanimita' a favore della doppia preferenza di genere nella legge elettorale regionale. "Il Pd delle Marche e' a favore della doppia presenza di genere- dice Gostoli-. Vogliamo adeguare la legge elettorale, su indicazione di quella nazionale del 2016, come gia' fatto da tante realta' in Italia. È uno strumento che gia' c'e' in tutti i livelli istituzionali grazie al Pd. Bisogna tenere distinto l'adeguamento della doppia preferenza dalla modifica della legge elettorale. È una discussione che appartiene a tutto il partito e alle forze di maggioranza, non solo ai singoli consiglieri regionali. La posizione e' stata condivisa all'unanimita' ieri in direzione regionale". 



PD MARCHE. DIREZIONE UNANIME A FAVORE DOPPIA PREFERENZA GENERE
DEM PRONTI A DISCUTERNE IL 26 MA SENZA VOTARE ALTRE MODIFICHE. (DIRE)

Ancona, 21 mar. - La direzione regionale del Partito democratico delle Marche a favore della legge elettorale con la doppia preferenza. L'organismo dem ieri sera ha votato all'unanimita' la proposta del segretario regionale Giovanni Gostoli di adeguamento alla legge nazionale del 15 febbraio 2016 numero 20 che esorta le Regioni ad aggiornare le rispettive leggi elettorali adottando misure specifiche per la promozione delle pari opportunita' tra donne e uomini nell'accesso alle cariche elettive. Gostoli ha anche ricordato il recente documento approvato dall'assemblea nazionale Pd dove le Marche venivano citate, insieme a Calabria e Piemonte, tra le Regioni che osteggiano l'introduzione della doppia preferenza. "Vorrei una Regione- ha detto ieri sera Gostoli- all'avanguardia sulla parita' di genere". Nel documento approvato la direzione si dice disponibile a votare lo strumento della doppia preferenza gia' nel consiglio regionale di martedi' prossimo, che al momento vede iscritta all'ordine del giorno la pdl della giunta regionale sulla doppia preferenza 'Modifiche alla legge 27 del 26 dicembre 2004-Norme per l'elezione del consiglio e del presidente della giunta regionale', a patto pero' che il dibattito non riguardi anche le altre proposte di modifica alla legge elettorale regionale. In tal senso sono sei le proposte di legge al momento depositate in prima commissione. Alla direzione di ieri erano stati invitati anche consiglieri e assessori regionali dem ma, ad eccezione di Francesco Micucci, il gruppo ha disertato l'incontro. Presente invece il presidente Luca Ceriscioli e gli assessori Manuela Bora, Angelo Sciapichetti e Fabrizio Cesetti. (Luf/ Dire)